Cos’è il Gioco di Ruolo?

      Nessun commento su Cos’è il Gioco di Ruolo?

Allora, sé sei atterrato su questo blog, probabilmente già saprai cos’è il Gioco di Ruolo, ma potresti trovare uno spunto per spiegarlo ai tuoi amici, se ne hai sentito parlare, lo vorresti proporre e non sai come fare.

Se sei invece nuovo, tenterò di spiegarti nel modo più semplice e chiaro, tutto quello che c’è da sapere su questa passione un po’ vecchiotta ma che gode ancora di buona salute e potrebbe rivelarsi un valido passatempo per te ed i tuoi amici.

Immagina che…

Una favola, un libro, un film, un gioco… Molte cose nascono dall’immaginazione di qualcuno per far divertire gli altri, quando si era bambini, qualcuno ci leggeva delle favole o ci proponeva un nuovo gioco, crescendo siamo passati a leggere Libri e vedere Film. Tutte queste cose sono attività passive, cioè, noi sfruttiamo per il nostro divertimento, qualcosa che qualcun’altro ha creato per noi.

Il gioco di ruolo, invece, è un sistema che ci permette di creare e vivere in prima persona, ed in maniera attiva, una storia. Non importa dove, in quale epoca, quale sia il genere, siamo noi a crearla e viverla, le nostre scelte raccontano la nostra storia, scrivono un copione immaginario e ci permettono di passare ore ed ore di divertimento circondati dagli amici.

Il gioco di ruolo non è un gioco competitivo, nessuno vince, è un gioco di collaborazione in cui i vari giocatori interpretano dei personaggi, che aiutandosi, riescono a superare difficoltà e raggiungere un obiettivo comune.

Sì, ma chi mette in difficoltà i Giocatori?

Durante una partita di gioco di ruolo, che si chiama “sessione”, non ci sono soltanto i giocatori ma anche un arbitro di gioco, questa persona ha diversi nomi in base al gioco che si sta svolgendo, narratore, arbitro, game master (da qui in avanti GM).

Il compito del GM è dirigere il mondo, come se si trattasse del regista durante le riprese di un film, ogni cosa, persona, creatura o luogo, sono governati dalle sue scelte. Il suo compito è quello di far progredire la storia che i giocatori stanno giocando, controllare che le regole del gioco vengano rispettate ed essere il collegamento tra i giocatori del mondo reale con il mondo inventato della storia.

Quando finisce un Gioco di Ruolo?

Abbiamo dei Personaggi ed un GM (quindi abbiamo un “Party” o “Gruppo”), abbiamo una storia ed un mondo in cui viverla (quindi abbiamo una “Ambientazione”), abbiamo giocato la nostra prima Sessione e adesso che succede?

Alcuni giochi possono concludersi in una sola Sessione di gioco, le classiche “One Shot”, ma in realtà è molto difficile apprezzare seriamente un gioco di ruolo giocando sempre e solo una sessione auto conclusiva, le storie più lunghe, composte da diverse sessioni, vengono chiamate “Campagne”.

Tutta la fatica fatta per creare un mondo, creare i propri personaggi, creare una storia intrigante, spingono i giocatori ed il GM a continuare la loro storia, fino a che non è il gruppo a decidere di chiudere una campagna.

Questo può succedere se il “Cattivo” della storia viene finalmente sconfitto, il mistero o il caso risolto, il mondo pacificato, oppure se il gruppo finisce tragicamente i propri giorni nell’epica battaglia finale, oppure semplicemente perché il GM ha trovato una fidanzata e molla il gruppo.

La cosa bella del gioco di ruolo è proprio questa, tutto è nelle vostre mani, create tutto e decidete quando tutto debba finire ecco cos’è il gioco di ruolo.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento vai al prossimo articolo in cui ti spiegherò cosa serve per iniziare.