Favole, ne sentiamo la mancanza?

Giochi di ruolo e Favole sono mondi affini ed oggi iniziamo a sentirne la mancanza.

Cosa sono le Favole?

Cosa questi racconti hanno rappresentato per noi e per quelli che ci hanno preceduto?

Rispondere a queste domande diventa un vero dovere oggi, perché di Favole non se ne sente più parlare.

Raccontarle non và più di moda…

I genitori non le raccontano perché a sera sono troppo stanchi e poi esistono le facili alternative, come cellulari, tv, console…

A scuola non si raccontano più, per svogliatezza, incuria e la perdita del valore delle Favole che la nostra società ha provocato.

Non possiamo sognare, ma dobbiamo avere ambizioni, pensare concretamente, rincorrere successo, il potere ed il denaro, non abbiamo tempo per queste storielle…

Eppure…

Eppure ne abbiamo bisogno, abbiamo bisogno di loro, ma siccome oggi non riusciamo più a sederci e leggere un racconto ai bambini, altri cercano di recuperare.

La mancanza delle favola nelle vite delle più recenti generazioni, ha provocato un esplosione di “sostitutivi”.

Come per una medicina alla quale diventiamo assuefatti, abbiamo creato delle alternative.

La Fantasia con la “F” maiuscola, ha perso la favola come propria alleata a partire dai grandi cambiamenti della Famiglia dopo gli anni sessanta.

Non a caso, dopo la fine della famiglia tradizionale, sono cominciate a fiorire dei sostitutivi alle favole.

La letteratura, il cinema, il mondo dei giochi di ruolo e dei giochi in scatola, tentarono di colmare quel vuoto che le persone avevano dentro.

Ma a piccoli passi questi potenti alleati della fantasia, ci stanno forse riportando ad apprezzare di più le Fiabe?

Fughe dalla Realtà

Quindi giungiamo con un balzo ad oggi e diamo un’occhiata intorno, la Favola sta di nuovo riprendendo il sopravvento?

No?

Ma ne sei davvero sicuro?

Basta con le domande, inizio col darti delle risposte e la prima è Sì.

Le fiabe stanno riprendendo il sopravvento e seppure non ce ne rendiamo conto, chi osserva il settore nella sua interezza come faccio io inizia ad intravedere dei segnali.

Quali sarebbero?

Ti cito alcuni articoli che puoi andare a sbirciare per comprendere i collegamenti di cui ti parlo.

Ricordi l’articolo dedicato ai giochi di ruolo fantasy medievali?

Se lo andrai a leggere cliccando qui, vedrai che c’è un gioco di ruolo recentissimo chiamato “Household-il gioco di ruolo più piccolo al mondo”.

Perché lo cito?

Perché è un gioco ambientato in un mondo fatato popolato da spiritelli e creature del Folklore popolare.

Cambiando argomento.

Ti ricordi della serie TV di cui ti ho parlato in questo articolo?

Il mondo di Thra è un mondo magico popolato da popoli fatati, come quelli descritti nelle favole tradizionali.

L’intento di Jim Henson fu con il vecchio film, proprio quello di raccontare una favola ispirandosi a quelle dei fratelli Grimm.

Sarà anche un caso l’uscita del gioco in scatola in italiano ispirato al film “The Labyrinth” di cui vi ho parlato in questo articolo?

Scatola del gioco da tavolo Base di “The Labyrinth”
Espansione contenete 5 miniature dei Goblin del film.

Non credo proprio, anche in questo caso il mondo descritto nel film è magico ed è popolato da creature uscite fuori dal mondo delle fiabe.

N.B. se sei interessato al gioco base di “The Labyrinth” lo puoi trovare cliccando qui, mentre per l’espansione dei goblin puoi trovarla qui.

Favole Magiche

Ulteriore riprova che il mondo delle Fiabe sta suscitando un rinnovato interesse nel mondo ludico la abbiamo con la notizia di pochi giorni fa.

Infatti il 20 Luglio al Comicon di San Diego è stata annunciata dalla Wizard l’uscita della nuova espansione di Magic The Gathering, intitolata:

Il Trono di Eldraine

cos’ha a che fare tutto questo con le favole?

Ve lo spiego subito, pare che questa nuova “Ambientazione” del più famoso gioco di carte collezionabili, sarà ambientata in un mondo che…

…Sarà un mix tra le Favole dei Fratelli Grimm ed il mondo di re Artù, naturalmente rivisto in stile magic.

Alcune Art delle prime carte sono già uscite e promettono davvero una profonda immersione in questo mondo, ma andiamo a scoprirle:

Riccioli D’oro ed i Tre Orsi
La Matrigna di Cenerentola
La Dama del Lago ed Excalibur
La Strega di Biancaneve
Il Principe Ranocchio
L’omino di Marzapane
I Cavalieri della Tavola Rotonda

Spero che queste immagini vi siano piaciute, perché dal punto di vista unicamente grafico sono davvero bellissime.

Ma tornando al discorso principale, questo è un ulteriore segnale del risveglio dell’interesse verso il mondo delle fiabe.

Inoltre se considerate che la strategia della Wizard of The Coast sia di inserire le “Ambientazioni” di Magic the Gathering nell’universo espanso di Dungeons and Dragons quinta edizione dovremmo aspettarci questa nuova ambientazione per giocare di ruolo?

Per ora non è ancora detto nulla, ma munirvi dei manuali base del gioco nella speranza di giocare nella fiabesca ambientazione del Trono di Eldraine vi metterà già un passo avanti.

Se siete interessati trovate tutte le info su Dungeons and Dragons quinta edizione cliccando qui.

E vissero felici e contenti…

E con questo ci salutiamo, spero davvero che si possa ritornare ad essere felici e contenti.

La fantasia, i film, i giochi e le favole sono la medicina contro l’infelicità, sono la nostra fonte della giovinezza.

Abbandonare tutto quello che è inconsistente non ci renderà mai migliori, perché non ci basterà mai, non sarà mai abbastanza.

Il Gioco di Ruolo è come le fiabe, libera le nostre menti dalle preoccupazioni, ci rende felici, i finali sono quasi sempre un lieto fine.

Dobbiamo solo sapere come raccontare e quanto questo sia importante.

Buon gioco di ruolo a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *