Fumetti e GDR Fantasy-Medievali

Quanto hanno o sono stati influenzati dai fumetti i giochi di ruolo fantasy-medievali?

In questo articolo porterò come esempio dei fumetti che sono stati colonna di questo genere.

Siete pronti?

Bé non ci resta che cominciare.

Warland

Warlands è una serie di fumetti fantasy che ripercorre tutte le caratteristiche di un gioco di ruolo fantasy-medievale.

L’intera saga era formata da quattro serie principali, Warland, Warlands: The Age Of Ice, Warlands: Banished Knights, Warlands: Dark Tide Rising.

La prima serie venne pubblicata per la prima volta nel 1999.

L’ultima venne pubblicata nel 2002, anno della chiusura della casa editrice Dreamwave.

Nel mondo di Warland troviamo umani, elfi, nani, vampiri, demoni e Ryotian (uomini uccello) che lottano in un mondo mozzafiato.

Le avventure di Elessa, Jerell, Delezar, Zeph, Atrelegis e Malagen, sono solo il principio di una storia avvincente.

Una grande fonte di sipirazione per chi ama i giochi di ruolo, senza dubbio, ma sfortunatamente giunta all’epilogo ben 17 anni fa.

Oggi le copie non sono introvabili quindi se riuscite a metterci le mani sopra non ve ne pentirete affatto.

La presenza in questa lista di fumetti di respiro fantasy-medievali era dovuta.

Non ho mai avuto modo di vedere un fumetto più attinente al genere di questo.

Slayers

Questo splendido manga può essere inserito a buon titolo in questa lista, e nonostante si tratti di un prodotto stagionato, possiede ancora oggi un grande seguito di appassionati.

Vi starete chiedendo il perché, vero?

Per la bellezza, simpatia e semplicità che contraddistingue un mondo fantasy medievale raccontato in classico stile manga.

Lina Inverse la giovane e sfacciata maga, che è la protagonista, è una cacciatrice imperterrita di tesori che lotta più per denaro e potere che per valori.

Vive con semplicità le proprie giornate tra incantesimi ed avventure ma si tratta di un personaggio atipico.

Perché?

Perché totalmente differente dallo stereotipo del tipico eroe senza macchia che accorre per salvare i deboli.

Diciamo che si “Imbatte” in situazioni che seppur catastrofiche per chi salva, la fanno apparire come un eroina.

Ed è proprio questa la particolarità di questo manga…

…Rappresentare un mondo fantasy medievale stereotipato aggiungendo elementi che spiazzano gli amanti del genere.

Assieme a Lina viaggia il suo “gruppo”, costituito dallo spadaccino Gourry Gabriev, forte e coraggioso, ma poco intelligente, la maga Amelia, ed il mago combattente Zelgadis.

Tutti loro partecipano ad una storia dal respiro epico, intramezzata dai divertenti siparietti di Lina.

Tutti questi elementi rendono unico il manga Slayers, di fatto permettendomi di in inserirlo più che meritatamente in questo articolo.

Record of Lodoss War

Anche conosciuto come “Cronaca della guerra di Lodoss”, quest’opera ruota attorno ad un universo fantasy ideato dallo scrittore giapponese Ryō Mizuno ed è composto di romanzi, manga e serie animate.

La Cronaca della guerra di Lodoss nasce come racconto ispirato ai diari di gioco di una campagna di Dungeons and Dragons di cui Mizuno era il Dungeon Master.

In Italia l’universo di Lodoss è conosciuto in particolare per la prima serie animata del 1990.

Ma le origini di Record of Lodoss War si possono far risalire al 1986. 

Difatti, con una serie di “replay” basato su alcune partite di D&D e serializzati nella rivista giapponese Comptiq, Mizuno avvia la sua opera.

I “replay” non sono racconti, ma delle semplici trascrizioni di alcune sessioni di un gioco di ruolo.

Un formato che veniva molto apprezzato anche da coloro che non hanno mai preso parte ad un gioco di ruolo.

Il successo dei “replay” di “Record of Lodoss War” spinsero Ryō Mizuno a scrivere romanzi basati su di essi nel 1988.

Si tratta dei primi esempi di letteratura fantasy di stampo occidentale, realizzati in Giappone.

I “Record of Lodoss War” ruotano intorno alle avventure di un giovane cavaliere, Parn, considerato un leader naturale dai suoi compagni (dovrebbe essere un paladino).

Viene accompagnato nelle sue avventure dal fedele amico di infanzia Etoh (un chierico), dal suo consigliere ed amico Slayn (un mago), e dal suo mentore Ghim (un nano guerriero).

Nel corso della storia si unisce al gruppo Deedlit (un’elfa druida), di cui si innamorerà Parn ed il farabutto Woodchuck (il ladro) trovato dal gruppo nelle prigioni di Fort Myce.

La grandezza di quest’opera in tutte le sue forme è per l’appunto di derivare direttamente da un gioco di ruolo.

Nonostante la produzione di Fumetti a tema fantasy-medievali, derivati da Records of Lodoss War siano limitati, ho comunque voluto inserirlo in questa lista.

Dimostrando, senza ombra di dubbio, che i giochi di ruolo hanno bisogno di ispirazione, ma spesso diventano a loro volta un ispirazione.

Berserk 

wallup.net

Berserk è un manga scritto e illustrato da Kentarō Miura.

La storia è ambientata in un oscuro medioevo occidentale, in un mondo completamente normale all’inizio, privo di orrori e magia.

Il protagonista della storia è Gatsu, un giovane ragazzo, cresciuto orfano con un padre adottivo mercenario.

Incapace di provare affetto o amicizia e cresciuto come una macchina per uccidere, si unisce alla compagnia mercenaria dell’Armata dei falchi.

Qui trova l’amicizia, l’amore ed uno scopo per cui lottare.

Ma la storia prende successivamente una piega che trascinerà Gatsu in un incubo ad occhi aperti e con lui il lettore.

Una delle cose più intriganti di questo Manga è l’evoluzione non solo dei personaggi e della storia, ma del mondo stesso.

Si percepisce il cambiamento che porterà l’ambientazione, da un classico mondo medievale ad un oscura landa fatta di orrori, magia e spiriti della natura.

Miura ci permette di iniziare a scorgere degli occhi innaturali nel fitto delle foreste…

I racconti dei popolani che prendono forma, un mondo che si plasma diventando fantastico e tremendo.

Ed è questa una delle grandi forze dei fumetti fantasy medievali, una grande storia, dei bellissimi personaggi ed un mondo che si evolve.

Senza contare la bravura dell’artista ed il tocco caratteristico che rendono Berserk, a buon titolo, uno dei migliori fumetti del genere.

La serie è ancora in corso e seppur siate molto indietro, vi consiglio di recuperare tutti i numeri e leggerla per intero, non ve ne pentirete affatto.

Dragonero

Dragonero è il primo fumetto fantasy creato in casa Bonelli.

Si tratta di un prodotto un po’ tardivo dato che questo universo è stato abbondantemente trattato da altre case editrici di fumetti internazionali.

La sua bellezza risiede in tutti gli elementi fantasy che creano il regno di Erondàr, nel quale si muove il protagonista della storia Ian Aranill “Il Drago Nero” ed il suo fidato compagne d’arme, l’orco Gmor.

Ad essi si affiancano Myrva, la sorella di Ian, Sera, un elfa dei boschi ed il mago Alben.

Gli elementi del gruppo del gioco di ruolo ci sono tutti, e con protagonista un giovane avventuriero che ne ha già passate troppe, ma che ancora non decide di mettere radici.

Il mondo del fumetto è un classico mondo Fantasy Medievale, popolato da gilde, spiriti, magie e creature mitologiche.

Sono presenti i classici nemici tipici dei giochi di ruolo, come ad esempio l’elfo oscuro Zehfir che viaggia attraverso i Piani ( qui chiamate dimensioni).

Avventure e classiche situazioni da avventurieri che non a caso hanno anche ispirato un gioco di ruolo cartaceo, Dragonero per l’appunto.

Per maggiori dettagli potete cliccare qui per raggiungere l’articolo nel quale ne parlo.

Fumetti Fantasy Medievali, ultime considerazioni.

Questo è il terzo articolo che tratta il mondo dei fumetti, li hanno preceduti questi due:

Ma perché accade questo?

Cosa nascondono i fumetti che li vincola al mondo dei giochi di ruolo?

Io credo che si tratti della creatività, entrambe sono passioni che animano la mano di sognatori che costruiscono mondi per altri sognatori.

Ed è una bellissima sensazione provare questa certezza che come esseri umani siamo in grado di creare questi piccoli miracoli.

Chi ama sopratutto i Giochi di ruolo Fantasy Medievali è spesso un giocatore di ruolo alla ricerca di una vera e totale fuga dalla realtà.

E come loro, chi ama questo genere nei fumetti.

Ed è tutta lì la magia di queste due cose che le lega tanto solidamente.

Il desiderio di sognare e fuggire lontano.

Buona Lettura e buon gioco di ruolo a tutti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *