I 10 migliori film horror in stile lovercraftiano

Creare questa lista dei 10 migliori film horror in stile lovercraftiano è stato molto difficoltoso.

Alcuni cultori del genere, potrebbero storcere il naso, ma ho sempre ritrovato molto del suo stile in questi titoli che andrò a proporvi.

Per chi non fosse amante della lettura, questi titoli sono un modo semplice e divertente per potere avere una infarinatura.

Potrete trovare degli spunti da sfruttare per creare una campagna di gioco di ruolo, dedicata ai Miti di Chtulhu.

Infine non dimenticare che Lovecraft è uno degli scrittori pilastri della narrativa horror, argomento già discusso in questo articolo.

Quando le Montagne della Follia incontrano Carpenter

Il primo titolo che voglio consigliarvi è “La Cosa”, film del grande regista John Carpenter, che pesca a piene mani da uno dei romanzi più conosciuti di Lovecraft.

“Le Montagne della Follia”

La storia racconta di una base sperduta in Antartide, degli uomini che la abitano e di una Cosa.

Perché guardarlo?

Per il terrore, la paranoia, la desolazione e la morte, che si mescolano in una sconcertante miscela.

Quando una maschere serve a celare i nostri abissi interiori

Il secondo titolo della lista è “Dagon – L’evoluzione del Terrore”, un film che trae ispirazione da un altro famoso racconto di Lovecraft, ovvero.

“La Maschera di Innsmouth”

Questo titolo non brilla per i suoi effetti speciali, ma vi terrà col fiato sospeso e vi immergerà nei neri oceani di terrore descritti da uno dei padri dell’horror moderno.

Si tratta di un titolo immancabile per i cultori del genere, da non perdere assolutamente.

Quando l’ispirazione inciampa

Il Terzo film della lista non mi sentivo davvero di consigliarlo, si tratta del film “La Creatura” .

Sulla copertina di questo film campeggia il nome dell’autore al quale si è ispirato il film, ma si tratta di un lavoro davvero fatto male.

La sua posizione nella lista è dovuta dal fatto che gli era comunque dovuta una citazione.

Un film degno di essere visto, ma non l’unico…

Il quarto film della lista è “Il Seme della Follia” sempre diretto da John Carpenter.

Considerato uno dei registi più influenzati da Lovecraft e, difatti, il film non è affatto male, anzi ve lo consiglio vivamente, ed è immancabile in una collezione del genere.

I miei dubbi provengono però dalle tante recensioni sul film che potrebbero indurvi a crederlo la massima espressione del genere horror per poi deludervi, date le tante aspettative create.

Di sicuro si tratta di un eccellente film, ma non certamente il numero uno assoluto dei film horror, giudicatelo voi, e ne resterete soddisfatti.

I Topi nel muro

Se esiste un film horror, meno conosciuto e più ben fatto,non potremmo che citare il quinto film di questa raccolta, vale a dire “Willard il paranoico”.

Un inquietante affresco della devianza mentale umana.

Questo film è, per usare un aggettivo… disturbato.

Coglie a pieno il senso delle opere di Lovecraft, poiché il protagonista sembra essere strisciato fuori dalle pagine di un racconto mai scritto di questo autore.

Vi do soltanto un consiglio, vedetelo, perché questo film meritava molto di più.

Quando addirittura la guerra lì fuori è la migliore opzione

Il sesto film della lista è “The Bunker”.

Questo film ha avuto lo stesso destino del film precedente di cui abbiamo parlato, passato in sordina ed ignorato senza un apparente motivo.

Sono davvero convinto che questo film avrebbe meritato molti più riconoscimenti.

Il tempo è quello della seconda guerra mondiale, all’indomani dello sbarco in Normandia.

I protagonisti, un plotone di fanteria tedesca in fuga.

Il luogo, un vecchio bunker costruito sotto una collina dove bruciavano le streghe.

Il resto lo conoscete già vero?

No, sbagliato.

Quando l’orizzonte è incerto

Il settimo film è “The Mist” un film ispirato ad un racconto di Stephen King, ma l’impronta di Lovecraft è molto forte.

Gli elementi ci sono tutti, caos, fanatismo e paranoia.

Ricordo che quando venni letteralmente trascinato al cinema per vederlo, ero davvero scettico…

…alla fine rimasi ad occhi spalancati e non riuscivo a crederci, perché raramente un film era andato tanto vicino ai racconti di Lovecraft.

Il contorto ed inquietante labirinto della nostra anima

L’ottavo film scelto è “Il Labirinto del Fauno” .

Qualcuno potrebbe affermare che non si tratta di un vero e proprio film non sia horror ma di certo posso assicurarvi che è lovercraftiano.

Il Labirinto del Fauno ha molti punti di forza.

La piccola protagonista.

Il periodo storico.

Tante metafore contenute nel racconto di Guillermo Del Toro, un opera da gustare come un calice amaro, tutto d’un fiato.

L’ennesimo Oscar non dato

Il penultimo film che vorrei consigliarvi è “Shutter Island”.

Un film che sbalordisce, per la sceneggiatura, il cast (Mark Ruffalo, Ben Kingsley e Leonardo Di Caprio) e la direzione magistrale di Martin Scorsese.

Le atmosfere noir incorniciano una storia che rapisce e lascia esausti per la propria bellezza.

Shutter Island è orrore allo stato puro, una di quelle inquietanti storie che rimangono con noi dopo averle fatte nostre.

Un horror per palati fini e ricercati, come le opere di Lovecraft.

Quando la passione paga

L’ultimo titolo della lista è il mio preferito per i seguenti motivi, è ambientato in Italia, è fatto da attori emergenti, è un film indipendente ed è dannatamente bello.

Stiamo parlando di “Road to L.” è quella L. sta per Loreo, un piccolo centro delle polesine.

Cos’ha di particolare questo luogo?

Guardate il film.

Ricordate, questo film ha un gigantesco punto di forza, la storia, e se ami i giochi di ruolo saprai quanto sia importante questo per chi ha la nostra passione, buona visione.

Spero che questo articolo ti abbia intrattenuto a dovere, facendoti scoprire qualche nuovo film horror in stile lovercraftiano.

Ci vediamo alla prossima, con un nuovo articolo di “Consigli degli Arpisti”, buona visione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *